Seleziona una pagina
Antonio Carluccio, nasce a Napoli il 19/06/1980, cantautore – compositore – attore cantante, inizia la sua carriera professionale come vocalist.

Partecipa a molte trasmissioni televisive in Italia ed è tra i vocalist che accompagnano Giorgia al Festival di Sanremo 2001  con il brano ” Di sole e d’azzurro “.

Questa esperienza sanremese a soli 21 anni gli permette di entrare in contatto con il mondo professionale televisivo,  che lo porterà successivamente a collaborare con artisti di calibro internazionale, come Michael Bolton, Anastacia, Laura Pausini e di moltissimi artisti Italiani come Eduardo De Crescenzo, Pino Daniele, Renato Zero.

Parallelamente all’attività di vocalist, non trascura mai la sua più grande passione, la composizione. E’ attratto sin da quando era molto giovane, dal mondo del cantautorato e nel 2003 realizza il suo primo disco dal titolo ” Sogni e Terra “, lavoro che unisce la sua radice Mediterranea all’amore per il pop acustico.

Nello stesso anno però gli capita di partecipare come attore cantante, all’opera musicale ” Tosca Amore Disperato ” del noto cantautore italiano Lucio Dalla. Approccia così al mondo musico-teatrale con successo ed essere nel cast dell’opera gli permetterà di calcare grandi palcoscenici europei. Esperienza folgorante per lui, comprende così che questa forma di spettacolo può essere il punto d’incontro tra le sue due più grandi passioni artistiche, il canto e la composizione. Presto infatti non si lascerà sfuggire l’ occasione di mettersi in gioco come compositore di un Opera. Il 5 Maggio 2007 andrà in scena ” Actor dei ” la più grande Opera Musicale scritta sul Santo di Pietralcina, Padre Pio.

Antonio Carluccio per la prima volta é autore e interprete di un Opera Musicale. Quest’ ultima avrà grande successo di critica e in poco tempo verrà conosciuta e apprezzata in molte parti del mondo grazie alla realizzazione di un dvd Live dell’opera, che avrà molta diffusione e ottime vendite.

La sua carriera di interprete e vocalist parallelamente continua ad andare avanti e a consentirgli collaborazioni eccellenti e formative con grandi direttori d’orchestra come Luis Bacalov, Pippo Caruso, Gianfranco Lombardi,  Federico Capranica in trasmissioni televisive di grande successo sulle reti principali nazionali ( Carramba che sorpresa di Raffaella Carrà, Domenica in di Pippo Baudo, Uno di noi con Gianni Morandi, Il meglio d’Italia con Enrico Brignano ecc. ecc. ).

Al momento porta in giro per l’Italia alcuni spettacoli live che lo vedono Cantante e chitarrista. Tra questi lo spettacolo musico-teatrale “Neapolitan Contamination”, in cui la canzone classica Napoletana è contaminata con i generi ed i ritmi di tutto il mondo, ideato dal percussionista Giovanni Imparato e Luigi Carbone e “Appocundria” omaggio alla musica del grande Pino Daniele.

Insieme al Maestro Stefano Ciuffi nel 2016 ha ideato i “Cantaucorando”, un ensemble vocale di 20 elementi che tramite arrangiamenti del tutto originali ripercorre il vasto repertorio cantautorale italiano.

Negli anni la vena compositiva lo stimola a scrivere musiche per alcuni cortometraggi e di sperimentarsi anche con il cinema che lo ha sempre affascinato. Uno di questi short movie, ” Alle Corde ” di Andrea Simonetti e il film “Tre tocchi“ del regista Marco Risi.

Al momento sta per ultimare il suo secondo album “ La Parola “ in uscita nei prossimi mesi e sarà ospite nell’ultimo album di Fiorella Mannoia, con cui duetterà una sua canzone dal titolo “ Creature “.

antoniocarluccio.it

© Antonio Carluccio